GTM-WP2WQXJ
 

CATEGORIA "SPECIFIC"

Le operazioni che vanno oltre i limiti previsti nella categoria OPEN possono rientrare nella categoria SPECIFIC.

Le operazioni in Categoria Specifica, previste dall’Art 5 del Reg (UE) 2019/947, sono associabili a livelli di rischio medio e richiedono sempre un’autorizzazione da parte dell’Autorità aeronautica.

L’operatore UAS può effettuare la missione di volo nella categoria specific, solo dopo aver ricevuto l’autorizzazione dall’autorità competente.

Per ottenere l’autorizzazione ad operare nelle SPECIFIC ci sono 4 opzioni:

  1. STS (Standard Scenario) - Un STS è un tipo definito di operazione UAS che rientra nella categoria SPECIFICA, per il quale sono state definite precise misure di mitigazione dopo una valutazione del rischio effettuata dall'Autorità aeronautica. L’operatore UAS prima di iniziare ad utilizzare il drone, dovrà inoltrare all’Autorità una dichiarazione operativa di conformità a un STS ed ottenere una conferma di ricezione e completezza.

  2. PDRA (Pre-Defined Risk Assessment) - Un PDRA è un tipo definito di operazione UAS che rientra nella categoria SPECIFICA, per la quale sono state determinate misure di mitigazione dopo una valutazione del rischio eseguita dall'Autorità aeronautica. È molto simile all'STS ma le differenze con quest'ultimo sono lasciate alla discrezione dell'autorità aeronautica competente. L’operatore UAS prima di iniziare ad utilizzare il drone, deve ottenere un’autorizzazione da parte dell’Autorità aeronautica.

  3. SORA (Specific Operation Risk Assessment) - La metodologia SORA è una procedura che serve ad analizzare un concetto di operazioni (CONOPS), identificare il livello di rischio associato, le misure di mitigazione e gli obiettivi di sicurezza operativa (OSO) per consentire operazioni di volo sicure. Le modalità di sviluppo del SORA sono disponibili presso AMC1 nell'articolo 11 del Regolamento (UE) 2019/947. L’operatore UAS prima di iniziare ad utilizzare il drone, deve ottenere un’autorizzazione da parte dell’Autorità aeronautica.

  4. LUC (Light UAS operator Certificate) - Il LUC è un certificato di approvazione organizzativa rilasciato dall’Autorità aeronautica dopo aver valutato l'organizzazione dell’operatore UAS ed in particolare il Sistema di Gestione della Sicurezza. L'operatore UAS dovrà dimostrare di essere in grado di valutare lui stesso il rischio delle operazioni di volo. Le modalità di un LUC sono disponibili nella Parte C del Regolamento (UE) 2019/947. Quando l’operatore ottiene il LUC può effettuare le operazioni di volo nella categoria SPECIFIC senza dover fare ogni volta una richiesta di autorizzazione.

Quale opzione offre maggiori privilegi per gli operatori che intendono operare nella categoria SPECIFIC?

 

Ottenere il certificato LUC - Light UAS operator Certificate

Il LUC è un’autorizzazione permanente che consente di effettuare operazioni SPECIFIC senza dover fare ogni volta una richiesta all’autorità aeronautica.

 

I privilegi concessi dalla certificazione LUC consentono all’operatore di farsi un’autorizzazione in modo autonomo senza dover far richiesta all’Autorità aeronautica, quindi può:

  • Condurre operazioni in scenari standard senza dover inoltrare la dichiarazione;

  • fare un’autorizzazione in modo autonomo (self-authorise) per le operazioni condotte nei PDRA e STS;

  • fare un’autorizzazione in modo autonomo (self-authorise) per tutte le operazioni in categoria Specific dettagliate nel proprio certificato LUC.

 

Se intendi auto-autorizzarti senza richiedere autorizzazioni all'Autorità aeronautica, hai bisogno di un certificato LUC.

CONTATTACI

Se vuoi operare nella categoria SPECIFIC ed ottenere il certificato LUC

info@geoskylab.com