GTM-WP2WQXJ
 

PILOTA UAS OPEN A2

Per diventare pilota UAS OPEN A2 è necessario conseguire il “Certificato di Competenza di Pilota Remoto”.

 

Esso si ottiene al soddisfacimento di tre requisiti:

  • Essere già in possesso della “Prova di completamento della formazione Online” per le categorie A1/A3;

  • Dichiarare il completamento dell’addestramento pratico, effettuato anche in modalità autonoma, secondo le condizioni previste per la categoria OPEN A3 e secondo quanto specificato dal punto UAS.OPEN.040 del Reg UE 2020/639;

  • Superare un ulteriore esame teorico di 30 domande, a risposta multipla, sulle materie specificate al punto UAS.OPEN.030 del Reg UE 2020/639, che dovrà essere sostenuto presso una delle Recognized Entities OPEN A2 PROCTORED sotto il controllo di un sorvegliante designato, in funzione del calendario d’esami pubblicato.


NOTA: solo le Entità Riconosciute, come GeoSkyLab, sono autorizzate a far sostenere l’esame OPEN A2 presso la propria sede. 

 

Precondizioni di accesso:

Il candidato potrà sostenere l’esame solo se :

  • è Cittadino Italiano maggiorenne ed in possesso di SPID. Se di minore età (16-17 anni), il candidato deve disporre del consenso del genitore/tutore legale;

  • è in possesso di Attestato “UAS-A1-A3”, rilasciato da uno Stato Membro di EASA;

  • sono trascorsi almeno 15 giorni dal conseguimento dell’attestato UAS-A1-A3;

L'esame potrà essere sostenuto presso la Recognized Entities OPEN A2 PROCTORED GeoSkyLab solo dopo aver finalizzato sul portale serviziweb.enac.gov.it la procedura “Esame UAS A2” sino al completamento dello “STEP 2- Pagamento”, cioè deve aver concluso con esito positivo il pagamento del diritto fisso di 31,00 EUR (che fornisce al candidato un gettone che dà diritto a poter avviare 3 tentativi di esame compilato la “Dichiarazione di Addestramento Pratico Pilota UAS”.

Dopo aver completato le prime due fasi della procedura di registrazione online, il candidato potrà contattare GeoSkyLab per essere inserito in una sessione d’esame.

 

Esame

L’esame potrà essere sostenuto, nella fascia oraria dalle 08:00 alle 19:00, secondo il calendario pubblicato.
La prova d’esame verrà videoregistrata e, per tale motivo, al candidato verrà chiesto il consenso ai sensi della normativa sulla privacy.


L’esame consiste nel superamento di un test composto da 30 domande a risposta multipla da completare in 60 minuti.


Il candidato che ha esaurito il numero massimo di tentativi a sua disposizione (3 tentativi) potrà sostenere una nuova prova di esame se:
 

  • sono trascorsi 15 giorni dall’ultimo esito negativo;

  • il candidato ha effettuato una nuova richiesta sul portale servizweb.enac.gov.it; 

  • un nuovo pagamento di pari importo, che darà diritto a sostenere nuovamente la prova con le stesse modalità;

  • ha concordato con GeoSkyLab la data di esame.